Accedi

Inserisci le tue credenziali

Nome Utente *
Password *
Ricordami

Si chiama “Toruk. Il primo volo”, è il nuovo spettacolo del Cirque du Soleil, liberamente ispirato al kolossal hollywoodiano di James Cameron Avatar, di cui si propone come prequel. Un successo annunciato, confermato dalle entusiaste reazioni del pubblico di Torino e Bologna, prime due tappe del tour italiano della compagnia canadese, che ora si ferma per qualche mese per poi riprendere all’inizio del nuovo anno da Milano (Mediolanum Forum 14-17 febbraio 2019).

Sulla scena 43 artisti raccontano tra acrobazie e danze il tentativo di due teenager di salvare il regno di Pandora da una catastrofe ambientale, in uno scenario di centinaia di anni prima rispetto al film. Una vera esperienza immersiva grazie ad una produzione spettacolare, in grado di trascinare gli spettatori in un mondo immaginario, coinvolgendoli nell’avventura e nella scoperta.

Lo show racconta le vicende del Leonopteryx Rex, che i Na’vi, gli uomini blu abitanti di Pandora, chiamano, appunto, Toruk. Con un’apertura alare di 12 metri e un peso di circa 150 chili (per muovere il mostro in scena sono necessari ben sei operatori dietro le quinte), Toruk è il più grande e temuto predatore dei cieli di quella che è una delle 14 lune del pianeta gassoso Polifemo.

Uno spettacolo straordinario, eccelso risultato dell’inconfondibile stile del Cirque du Soleil unito all’indimenticabile storia raccontata da James Cameron, riproposta attraverso immagini e proiezioni, creature animate e musiche cinematografiche incalzanti e resa possibile grazie all’immenso lavoro di Michel Lemieux e Victor Pilon, i due registi dello show, innovatori nel campo delle tecniche multimediali. I biglietti dello spettacolo sono acquistabili a questo link.

 

 

 

 

Riportare i giovani a teatro e accendere in loro la passione per la lirica e la danza grazie a biglietti in vendita a soli 2 euro. Era questo l’obiettivo dell’iniziativa promossa da La Scala di Milano, annunciata nei mesi scorsi dal Ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli, rivolta ai ragazzi tra i 18 e i 25 anni. “È un progetto che coinvolge le nuove generazioni che spesso considerano la cultura con scetticismo, o che vivono un disagio: la cultura non è una soluzione ma può aiutare”, aveva spiegato il Ministro all’epoca.

Nello specifico, per ben 7 dei balletti e 15 opere liriche in cartellone durante la stagione 2018/19 del Teatro milanese, 100 posti saranno riservati ai giovani beneficiari dei biglietti a prezzo ridotto, per un totale di 2200 posti.

“Si tratta di un modo – aveva aggiunto Bonisoli - per far conoscere ai più giovani l’enorme patrimonio artistico che abbiamo e che talvolta sottostimiamo”.

In questo momento, tuttavia – ci dicono dalla Fondazione La Scala -, sono attive solo le classiche promozioni Under30, mentre per i biglietti a 2 euro ministeriali le modalità di vendita e distribuzione sono ancora in corso di definizione.

Nell’attesa che tali informazioni vengano rese note, si ricorda che per i giovani di età inferiore ai trent’anni anche ques’anno c’è la possibilità di acquistare il Pass Under 30 (che costa 10 euro e dà diritto a diversi sconti) oppure di partecipare alle anteprime a prezzo ridotto. Per quanto riguarda la danza sarà "Lo Schiaccianoci" (George Balanchine’s The Nutcracker®) ad inaugurare la stagione scaligera; l’anteprima per gli Under 30 si terrà il 15 dicembre, con biglietti in vendita a 20 euro dal 15 novembre.

 

Ph. Marco Brescia & Rudy Amisano

 

 

 

 

 

Segreteria didattica:

CENTRO STUDI LA TORRE Srl 

Organismo di formazione accreditato ai sensi della delibera di cui alla D.G.R. N. 461 / 2014.

Ente accreditato alla formazione Azienda Certificata ISO 9001-2008

 

CONTATTI

Indirizzo: 

Via Paolo Costa 2, 48121 Ravenna

Telefono: 

+ 39 0544 34124

Fax: 

+39 0544 34752

CONTENUTI GRATUITI

Scarica gratis contenuti sempre nuovi sul mondo della danza

Search