Accedi

Inserisci le tue credenziali

Nome Utente *
Password *
Ricordami
Expression n. 2 / 2020

Expression n. 2 / 2020

In questo numero:

Intervista a Giuliano Peparini | di Monica Morleo

Ballare in America tra sogno e realtà | di Valentina Minguzzi

Leap Of Dance Academy: da Lagos al resto del mondo in punta di piedi | di Valentina Minguzzi

Scrivere la danza: la coreografia secondo Emanuela Tagliavia | di Valentina Minguzzi

Mobilità articolare e ginnastica funzionale per la danza | di Melissa Roda

La gestione di progetto: un aiuto concreto per l’organizzazione del nostro spettacolo | di Monica Morleo

Lo sviluppo della didattica a distanza nella danza, una palestra per pensare | di Massimiliano Scardacchi

Campus 2020: ritornare a danzare | di Valentina Minguzzi

Propedeutiche a confronto: i consigli IDA per iniziare | a cura di Roberta Broglia, Rosita di Firma e Massimiliano Scardacchi

Danzare oltre i 50 anni | A cura del dott. Marco Batti

L’insegnamento della danza come percorso di conoscenza del sé | di Valentina Minguzzi

Con la danza delle contrazioni il tremore ci rende tutti uguali | di Monica Morleo

Ripartiamo in sicurezza: i riferimenti normativi e i protocolli da seguire per le scuole di danza | di Monica Morleo

Effetti benefici del pilates per i ballerini | di Omar De Bartolomeo, Sara Benedetti, Romeo Cuturi e Viola Poggio


Editoriale

di Monica Morleo

Con il nuovo anno accademico ci sentiamo pronti per il mondo che abbiamo lasciato, preparandoci a grandi sfide e con una voglia di danza e socialità che non ha eguali.  È vero, si torna dentro le sale di danza con nuove regole e alcuni limiti, ma è importante aprirsi e non rimanere chiusi nelle nostre case, nelle nostre emozioni, nella nostra “capanna”, perché l’uomo, come affermava Aristotele, per sua natura è zôon politikòn / animale politico e ha bisogno di socialità e di aggregazione per vivere nel benessere. 

Siamo certi che le esperienze vissute in questa strana primavera ci abbiano reso sicuramente diversi da ciò che eravamo; siamo certi che ogni novità e ogni cambiamento ci faranno andare in una direzione nuova, una direzione che prima non sembrava nemmeno possibile. Siamo altrettanto consapevoli che il cambiamento sia una delle poche certezze della vita e che resistere a tale metamorfosi sia inutile, è meglio semplicemente accettarla e abituarsi a vestire i panni della “nuova normalità” perché cambiare vuol dire anche tuffarsi in nuove esperienze che modificano quegli aspetti dell'esistenza che magari non ci piacciono e non ci fanno stare bene.

Ci aspetta sicuramente un anno di danza molto particolare e con qualche difficoltà anche a livello pratico, ma siamo sicuri che anche questo nuovo modo di stare insieme possa portarci a pensare che la normalità la creiamo ogni giorno in noi stessi e grazie al confronto positivo con gli altri. Per Giuliano Peparini ad esempio normalità è aspirare ad aprire porte che apparentemente sembrano lontane, ma che quando si avvicinano devono aprire necessariamente altre porte che possano portare ancora più lontano, oppure normalità è avere un sogno che può diventare realtà; quel sogno che ha portato in America Riccardo Battaglia; normalità è una scuola di danza classica nella periferia della più popolosa metropoli della Nigeria o ancora normalità è la ricerca del benessere che ha portato Simone Sistarelli a vedere in maniera diversa il tremore del “suo” popping o la ricerca di un nuovo equilibrio attraverso lo yoga, il floorwork, il pilates e la danza classica anche a 50 anni.

 

 

Effetti benefici del pilates per i ballerini

Mercoledì, 21 Ottobre 2020 13:23 Scritto da
Spesso i ballerini classici, oltre alla tradizione lezione di sbarra a terra, alla classe e ad esercizi personali di stretching e di rinforzo muscolare, sono soliti praticare altre discipline sportive e similari. Il 30% dei…

Ripartiamo in sicurezza: i riferimenti normativi e i protocolli da seguire per le scuole di danza

Scritto da
Le Linee guida per l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere sono state le prime ad essere emanate, il 19 maggio, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri ed elaborate dall’Ufficio per lo Sport,…

Mobilità articolare e ginnastica funzionale per la danza una routine di benessere per il danzatore

Scritto da
Un nuovo anno di danza è iniziato: come predisporre il corpo ad accogliere nuovi stimoli e soprattutto evitare spiacevoli infortuni? Il mio primo consiglio è dedicare almeno 45/50 minuti, almeno due volte a settimana, alla…

Con la danza delle contrazioni il tremore ci rende tutti uguali

Scritto da
Simone Sistarelli, danzatore di Genova londinese di adozione, l’intuizione l’ha avuta osservando il tremore di suo nonno affetto dal morbo di Parkinson. In lui ha visto come il tremore tipico di questa malattia avesse tanto…

Scrivere la danza: la coreografia secondo Emanuela Tagliavia

Scritto da
  Scrivere la danza, descrivere un movimento legandolo indissolubilmente a una musica. Sentire, percepire, comunicare e veicolare col proprio corpo un messaggio.  Ma come nasce una coreografia? Quali sono gli stimoli, le immagini che conducono…

Propedeutiche a confronto: i consigli IDA per iniziare

Scritto da
  Il principio fondatore della metodologia IDA è dato dal mettere al centro l’allievo basandosi su conoscenze scientifiche e pedagogiche, per questo motivo è stato così semplice condurre la tavola rotonda sulle propedeutiche a confronto. …

Giuliano Peparini: "Ogni giorno apro una nuova porta e guardo sempre più lontano"

Scritto da
  Attualmente impegnato nella preparazione della tournèe de Le quattro stagioni, spettacolo messo in scena dal corpo di ballo dell’Opera di Roma, e reduce dal successo di Love appena andato in scena al Teatro Greco…

Danzare oltre i 50 anni

Scritto da
PROBLEMATICHE, ACCORGIMENTI ED ATTENZIONI PER DANZARE NELL'ETÁ D'ARGENTO DELLA VITA “Non è mai tardi per incominciare”, una frase che in questo caso calza a pennello. La danza dopo i cinquant’anni si può fare, non è uno…

Lo sviluppo della didattica a distanza: nella danza una palestra per pensare

Scritto da
L’eccezionale situazione che stanno vivendo tutte le scuole di danza italiane (e non solo) ha messo in evidenza un nuovo modo di fare didattica, in una nuova prospettiva. Innanzitutto la scuola che usufruisce di una…

L’insegnamento della danza come percorso di conoscenza del sé: l'esperienza di Carla Rizzu

Scritto da
Il rapporto col proprio corpo porta con sé diverse implicazioni in un alternarsi quasi ritmico di risvolti positivi e risvolti negativi. Tale rapporto, infatti, subisce e risente dell’influenza delle diverse situazioni che ciascuno di noi…

La gestione di progetto un aiuto concreto per l’organizzazione del nostro spettacolo

Scritto da
Per chi gestisce una scuola di danza è abbastanza normale sentirsi come un polipo che con i suoi tanti tentacoli cerca di gestire da solo i numerosi aspetti da seguire; accade così che sia abbastanza…

Ballare in America tra sogno e realtà

Scritto da
"The future belongs to those who believe in the beauty of their dreams" "Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni”, ma quanti davvero credono fino in fondo nella bellezza dei propri…

Leap Of Dance Academy: da Lagos al resto del mondo in punta di piedi

Scritto da
In un mondo caratterizzato dal classismo nei diversi ambiti, dalla gerarchizzazione dei ruoli e dalla ghettizzazione etnica, piccoli miracoli concedono a noi il privilegio di ricredere, ripensare, ridisegnare. Quotidianamente abbiamo la possibilità di assistere sempre…

Campus 2020: Ritornare a danzare

Scritto da
Marzo 2020, chiusura dell’Italia, dei confini, del mondo. Da un giorno all’altro ci siamo ritrovati in una dimensione sconosciuta. Noi, così abituati a muoverci, a interagire, a relazionarci in diversi contesti ed ambienti, ci siamo…

 


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

RICEVI GLI AGGIORNAMENTI E

SCARICHI GRATIS

EXPRESSION DANCE MAGAZINE  

 

Copertina Giuliano Peparini

 

 

 

 

Segreteria didattica:

CENTRO STUDI LA TORRE Srl 

Organismo di formazione accreditato ai sensi della delibera di cui alla D.G.R. N. 461 / 2014.

Ente accreditato alla formazione Azienda Certificata ISO 9001-2015

 

CONTATTI

Indirizzo: 

Via Paolo Costa 2, 48121 Ravenna

Telefono: 

+ 39 0544 34124

Fax: 

+39 0544 249099

CONTENUTI GRATUITI

Scarica gratis contenuti sempre nuovi sul mondo della danza

Search

51.254.197.122