Accedi

Inserisci le tue credenziali

Nome Utente *
Password *
Ricordami
Expression n.3 / 2017

Expression n.3 / 2017

In questo numero: 

Petra Conti, Parlare con il corpo

Martina Arduino e Nicola del Freo due giovani ballerini a confronto

Sabrina Brazzo, la forza della danza

Il Modern Fusion di Marco Bebbu

Ahmad Joudeh, dalla Siria all'Europa

La compagnia Brumanchon-Lamarche, una danza ribelle e appassionata

Il Krump-Hip Hop di Jay Asolo

Angelo Greco, la stella del San Francisco Ballet

Os Trigonum e collo del piede nel ballerino

SPECIALE IDA

Tante stelle della danza allo stage Expression

Gli allievi del Corso per Maestro di Danza

Gli esami del corso di Danzatore con la specializzazione in coreografia

 


Editoriale

di Roberta Bezzi

 

Sono anni che si indaga sul possibile rapporto tra danza e tecnologia assistendo, in molti casi, a esperimenti coinvolgenti per chi crea e sorprendenti per chi guarda. Ma è la prima volta che l’icona per eccellenza della danza italiana, Roberto Bolle, si espone in prima persona. Di recente, infatti ha dichiarato che, grazie a cloni, sensori e tecnologia, la danza potrà avere un pubblico più a ampio… uscendo dai teatri. Per questo, in occasione della serata “Danza con me” – in onda il primo giorno del 2018 su Rai 1 –, dove è protagonista, mostra le enormi sfaccettature e possibilità della danza, in particolare di quella classica che, grazie alle moderne tecnologie visual in real time, può ben calarsi nella contemporaneità. Per la prima volta, Bolle diventa tech e balla con il suo clone riprodotto con un’avanzata tecnologia, i sensori. Quanto di più lontano da un teatro come quello della Scala di Milano, risalente al 1778, dove abitualmente si esibisce per la gioia di tutti gli appassionati di danza. Per l’occasione, il danzatore è stato completamente mappato, dalla testa ai piedi e alle mani, in modo che le proiezioni e i giochi grafici fossero perfettamente sul suo corpo, durante la messa in scena. Il risultato finale è l’unione tra un’arte antica come la danza con qualcosa di avveniristico, offrendo uno sguardo diverso su una disciplina che troppo spesso viene vista come esclusiva di pochi, al chiuso dei teatri tradizionali. Grazie ai nuovi strumenti offerti dalla modernità, si può davvero pensare di raggiungere la maggior parte della gente, in qualsiasi luogo, dando al contempo nuova energia a quest’arte. L’idea era già partita diversi anni fa partendo da un assolo multimediale, in cui Bolle veniva clonato e duellava con se stesso in Romeo e Giulietta. Un primo esperimento che è stato mostrato durante i suoi “Roberto Bolle & Friends”, riportando sempre un grande successo di pubblico. Così, quest’anno il concetto è stato approfondito creando una nuova tecnologia. Occhi incollati allo schermo, dunque, per vedere che effetto fa da casa ammirare Bolle che danza con queste proiezioni addosso, alla stregua di tatuaggi che prendono vita e trasformano il suo corpo e anche il suo approccio. Un bel modo per cominciare l’anno nuovo all’insegna di nuovi stimoli. Buon 2018 a tutti!

 

 

Petra Conti, parlare con il corpo

Scritto da
In maniera eloquente, il suo storico maestro Zarko Prebil, l’ha definita: “La Anna Magnani della danza”. Petra Conti sembra infatti parlare con il corpo, e non solo. Perché anche il suo viso, neanche fosse la…

Os trigonum e collo del piede nel ballerino

Scritto da
  A cura di Omar De Bartolomeo – specialista in Ortopedia e traumatologia e del professor Bruno Magnan, con la partecipazione dei fisioterapisti Sara Benedetti, Eva Fasolo e Romeo Cuturi. " Il trigonum può essere molto piccolo e…

Angelo Greco, la stella del San Francisco Ballet

Scritto da
“Non penso di essere un'eccellenza, provo a fare del mio meglio” Angelo Greco è un concentrato di talento e umiltà. Sardo di origine, classe 1995, a soli ventuno anni e dopo neppure un anno in…

Il modern Fusion di Marco Bebbu

Scritto da
Danzatore, coreografo, ideatore di eventi, ricercatore, creativo. Sono alcune delle definizione che ben calzano a Marco Bebbu, nato a Omegna nel 1977 in Piemonte, grintoso e determinato nel raggiungere i suoi obiettivi sin da giovanissimo…

Sabrina Brazzo, la forza della danza

Scritto da
Nata per fare la ballerina, ha avuto una carriera ai massimi livelli.  Nel suo coraggioso spettacolo La mia vita d’artista racconta delle sofferenze vissute per la sua dislessia Quella di Sabrina Brazzo non è la ‘semplice’ storia di una bimba…

Martina Arduino e Nicola Del Freo, due talenti a confronto

Scritto da
  Da anni “Expression” dedica spazio ai migliori giovani ballerini dei principali corpi di ballo in Italia – che  malgrado le grandi difficoltà economiche riescono a rimanere a un livello di grande prestigio – riuscendo…

Gli allievi del corso per MAESTRO DI DANZA

Scritto da
Le testimonianze degli allievi Eleonora Argiolas e Francesco Troilo, entusiasti del percorso intrapreso per specializzarsi nell’insegnamento e i consigli della docente Elisabetta Ceron Ha preso il via durante l’estate a Ravenna nella sede dell’IDA – International Dance…

Il KRUMP-HIP HOP di Jay Asolo

Scritto da
La danza di Jay Asolo esprime energia e libertà ed è in grado di coinvolgere ed emozionare chiunque abbia di fronte. Originario della Nigeria, scopre presto la passione per la danza ed è in Irlanda…

La compagnia Brumanchon-Lamarche, una danza ribelle e appassionata

Scritto da
Forse è uno dei sodalizi più longevi nel mondo della danza francese, quello fra il coreografo Claude Brumachon e il danzatore Benjamin Lamarche – iniziato nel 1981 – che tuttora continua con rinnovata energia e…

Ahmad Joudeh, dalla Siria all'Europa

Scritto da
Un'incrollabile passione per la danza che l'ha portato dalle violenze del padre, le bombe della guerra e le minacce di morte alla sua seconda vita, in Olanda, a soli 27 anni, debutterà al fianco di Roberto…

Il successo del primo corso di Danzatore con specializzazione in coreografia

Scritto da
I primi a ottenere una qualifica professionale riconosciuto a livello nazionale ed europeo Si è conclusa con successo la prima edizione del corso di formazione professionale per danzatore con specializzazione in coreografia che si è svolta…

Tante stelle della danza allo stage Expression

Scritto da
Centinaia di appassionati di danza da tutta Italia per il classico appuntamento con la danza del mese di dicembre dell’IDA. Alto il gradimento dei docenti, fra cui molti nomi noti anche al pubblico televisivo È…

Segreteria didattica:

CENTRO STUDI LA TORRE Srl 

Organismo di formazione accreditato ai sensi della delibera di cui alla D.G.R. N. 461 / 2014.

Ente accreditato alla formazione Azienda Certificata ISO 9001-2008

 

CONTATTI

Indirizzo: 

Via Paolo Costa 2, 48121 Ravenna

Telefono: 

+ 39 0544 34124

Fax: 

+39 0544 34752

Scarica gratuitamente l'ultimo numero di Expression Dance Magazine

Search