Accedi

Inserisci le tue credenziali

Nome Utente *
Password *
Ricordami
Redazione IDA

Redazione IDA

Lunedì, 22 Ottobre 2018 13:07

Nureyev, il 29 e il 30 ottobre nei cinema

A 25 anni dalla sua morte, il 29 e il 30 ottobre prossimi arriva nelle sale italiane il ‘film evento’ dedicato alla vita e all’arte di Rudy, al secolo Rudolf Nureyev (Irkutsk, 1938 – Parigi, 1993).

Il più grande ballerino di tutti i tempi viene raccontato dai registi Jacqui e David Morris grazie filmati inediti ed una serie affascinante di esclusivi tableaux di danza moderna diretti da Russell Maliphant del Royal Ballet, il tutto confezionato e proposto con un’esclusiva colonna sonora del compositore Alex Baranowski. Il risultato è un’opera sorprendente e, al contempo, commuovente, in grado di mostrare con maestria le infinite sfaccettature e contraddizioni dell’uomo che ha saputo rivoluzionare il concetto di danza, trasformandosi in un’icona della cultura pop, e del ruolo – talvolta involontario e inconsapevole - del suo personaggio nella politica dell’epoca.

Sostenuto dalla Rudolf Nureyev Foundation e dal Gay Pride Worldwide, Nureyev è distribuito al cinema in esclusiva da Nexo Digital con i media partner Radio Deejay, Sky Classica HD, MYmovies.it, Danza&Danza, Sipario.

Per sapere in quale sala della tua città potrai trovarlo, consulta il sito Nexo Digital.

 

 

 

 

Tra antichi mulini storici, su tram, all’interno di negozi del centro o davanti al Municipio: la danza contemporanea esce sempre più dai teatri per entrare negli spazi della quotidianità, donando ad essi nuova vita grazie a performance inusuali e inaspettate. È così che nel mese di ottobre l’antico Mulino di Fiumicello, piccola Località del Comune forlivese di Premilcuore, è diventato palcoscenico per uno spettacolo della rassegna "Macinare Cultura", e il flash mob di danza contemporanea “Acqua per essere”, promosso dall’associazione Transmedia Arti Visive, ha trasformato in un magico specchio d’acqua i gradoni del Palazzo Comunale di Staranzano nel triestino.

Il caso più curioso e divertente, solo per citarne alcuni prendendo spunto dalla cronaca più recente, è quello che sta prendendo forma in questi giorni a Cagliari dove, dall’8 ottobre al 4 novembre 2018, autobus e vetrine diventano teatro di vere performance danzanti che sorprendono ignari cittadini traslandoli temporaneamente in una dimensione parallela di arte e danza. Un’esperienza immersiva realizzata dal FIND (Festival Internazionale Nuova Danza, organizzato da Maya Inc con la direzione artistica di Cristiana Camba), giunto quest’anno alla sua 36esima edizione, che animerà il capoluogo sardo fino al 5 novembre prossimo. Si tratta tuttavia di una contaminazione che non si limita a momenti isolati ma, al contrario, coinvolge diversi luoghi della città e del suo hinterland, come l’Auditorium del Conservatorio, il Teatro Auditorium Comunale, il Bastione Saint Remy in Piazza Umberto I e vie dello struscio cittadino.

 

 Foto: Massala Dance Company NÄSS di Fouad Boussouf, ph. Charlotte Audureau

 

 

 

 

Venerdì, 05 Ottobre 2018 13:51

QUANDO LA DANZA INCONTRA LA MODA

Il balletto è di moda; un’affermazione apparentemente banale che trova conferma in recenti episodi che vedono professionisti della danza calcare le passerelle delle Fashion Week e abiti di alta moda danzare su palcoscenici internazionali indosso a famosi ballerini.

Il caso più curioso è quello degli otto ballerini coreografati dalla israeliana Sharon Eyal, che in body della designer Dior Maria Grazie Chiuri, hanno aperto la sfilata della famosa maison francese durante la settimana della moda parigina. La performance è stata un vero e proprio inno alla danza intesa come atto liberatorio, come linguaggio universale e mezzo di espressione dell'immaginazione femminile, con le musiche appositamente ideate da Ori Lichtik.

Non si tratta di un caso isolato: quando i riflettori del grande circo della moda si sono spostati a Milano, a far notizia sono stati i riferimenti al balletto di Jil Sander con i suoi stivaletti a punta, ispirati alle tradizionali scarpette da ballerina.

Ma il fascino della danza non si esaurisce qui, al contrario trova la sua massima espressione negli splendidi abiti di scena disegnati da Alberta Ferretti, Gareth Pugh e Giles Deacon per il New York City Ballet Autumn Fashion Gala.

Infine anche  Karl Lagerfeld, direttore creativo di Chanel, ha ceduto al suo charme firmando gli abiti indossati da Diana Vishneva e Aurйlie Dupont per il celebre passo a due composto da Maurice Ravel nello spettacolo del “Bolero”, parte del balletto “Decadance” di Ohad Naharin, in scena all’Opéra di Parigi.

 

 

 

 

 

 

Partirà a breve il nuovo Censimento nazionale degli impianti sportivi sviluppato e coordinato dal Coni attraverso la Coni Servizio Spa con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il progetto si propone di rilevare tramite sopralluoghi fisici tutte le strutture, pubbliche e private, operanti in sinergia con gli Enti e le Istituzioni sul territorio. 

L’obiettivo è far fronte alla necessità di elaborare un sistema organico di raccolta dei dati composto di più elementi: un database, denominato Banca Nazionale Dati, per la raccolta delle informazioni circa gli impianti sportivi; un software di geomarketing a sostegno della pianificazione degli interventi per la valutazione domanda/offerta del mercato; un portale web di informazione al cittadino.

Ottenere un sistema uniforme di condivisione delle informazioni sarà utile anche per produrre rapporti periodici volti alla determinazione di interventi e politiche di interesse nazionale oltre che alla valorizzazione delle “best practice” sviluppatesi nel territorio e contribuire così allo scambio omogeneo di dati e di esperienze tra Amministrazioni e Istituzioni di settore.

Per quanto riguarda le scuole di danza, saranno censiti solo gli spazi utilizzati dalle società di danza sportiva riconosciute come tali. 

Il censimento a livello nazionale verrà completato entro i prossimi due anni grazie al Fondo “Sport e Periferie” e fa seguito ad una prima fase pilota portata avanti con successo nel 2015 in 4 regioni (Friuli Venezia Giulia, Toscana, Molise e Calabria). Gli impianti censiti nel progetto pilota sono raccolti nella web-app http://dovefaresport.coni.it/ 

 

 

 

Martedì, 04 Settembre 2018 13:31

CORSI FORMATIVI FIF/IDA APPROVATI DAL MIUR

 

Per l’anno accademico 2018/2019, diversi sono i corsi formativi FIF/IDA riconosciuti dal MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che possono essere acquistati con la “Carta del docente”.  Approvati dal Provveditorato di Bologna (Direttiva Ministeriale n. 170/2016), sono riconosciuti i corsi di:

Insegnante di Pilates >

Insegnante di Pilates Advanced Training>

Yoga Dynamic School >

 

Approvati dal Provveditorato di Ravenna (Direttiva Ministeriale n. 170/2016), sono riconosciuti i corsi:

Insegnante di Yoga >

Insegnante di Pilates >

Insegnante di Pilates Advanced Training >

Yoga Dynamic School >

Yoga per Bambini >

 

 

 

 

 

Martedì, 04 Settembre 2018 13:26

QUANDO LA DANZA INCONTRA LA FOTOGRAFIA

 

Il Concorso Expression si congiunge con la poetica visione fotografica di Domenico Scordia

Il giovane fotografo calabrese Domenico Scordia, attraverso il suo lavoro fotografico intitolato "Natura è Movimento", ha indagato la correlazione tra gli elementi della natura, come fiori, foglie, radici, pietre o flutti scoprendo un'insospettabile continuità con il corpo umano e, in particolare, con le delicate evoluzioni di una ballerina. Se le articolazioni sono colline, un velo può essere onda, se le ossa sono venature, un fiore che sboccia può essere apertura e slancio. Expression International Dance Competition, per l'edizione 2019, ha scelto di farsi rappresentare dai poetici dittici fotografici, per sottolineare che la danza è, sì esercizio e sacrificio, ma resta soprattutto arte, armonia e bellezza.

Il fotografo sarà presente al Concorso di Firenze per selezionare una ballerina solista con cui realizzare un nuovo progetto fotografico.

Maggiori informazioni su www.concorsoexpression.com >

 

Da Gennaio 2019 (ma valida anche per i tesserati di settembre 2018) la tessera assicurativa ASI comprenderà una nuova importante estensione che riguarderà i frequentatori delle scuole di danza, dei centri fitness e delle piscine. Questa innovativa peculiarità si chiama “Kasco Sport” e comprende un'assicurazione che rimborsa in forma forfettaria le mensilità di abbonamento non godute causa malattia o infortunio. Un'opportunità rilevante dato che, nella maggioranza dei casi, nelle offerte di abbonamenti semestrali o annuali che i centri fanno di promozione, vige la clausola di non rimborsabilità o di non estensione in caso di periodi non utilizzati.

Ma ASI/IDA hanno pensato anche ai dirigenti e ai tecnici; infatti verrà introdotta la tutela legale dei dirigenti in caso di contenziosi e, per gli insegnanti, oltre alla conferma della Rct verrà introdotta la tutela sanitaria sia per singolo che per nucleo famigliare con possibilità di consulenza fiscale e tributaria.

Si sta comunque lavorando ancora per rispondere e risolvere ai tanti bisogni di chi vive e lavora intensamente nel mondo della danza e dell’attività fisica; il settore che ci vedrà più attivi è quello di perfezionare sempre più la tutela sanitaria e soprattutto l’aspetto previdenziale degli insegnanti.

ASI/IDA è un mondo in continua evoluzione con servizi innovativi pensati e dettati dalle esigenze di chi opera direttamente nel nostro mondo e ne conosce le esigenze.

Per ulteriori informazioni sulle affiliazioni IDA consultare la sezione AFFILIAZIONI IDA >

 

Martedì, 04 Settembre 2018 13:11

VALIDITÀ DEI DIPLOMI IDA

Doppia firma nel diploma  Tesserino tecnico ASI/CONI sono requisiti fondamentali.

Anche il mondo della danza è stato oggetto di tutti gli aggiornamenti legati alle ultime normative in termini di diplomi.  I diplomi della IDA , emessi anche nel passato, sono sempre validi. Si tratta di adeguarli (richiedendo copia aggiornata) alla normativa che nel corso degli anni è diventata più specifica.  Da diversi anni c’è un vero e proprio accordo nazionale fra IDA e ASI – Associazione Sportive Sociali Italiane (visibile sul sito dell’ASI nazionale sotto il profilo documenti). L’ASI è un ente di promozione sportiva legalmente riconosciuto dal CONI, i diplomi rilasciati da IDA sono EQUIPOLLENTI a quelli emessi direttamente dell’ente di promozione ASI, e quindi identici a quelli rilasciati da qualsiasi altro Ente di Promozione sportiva del CONI. Anche per il settore danza affinché i diplomi siano validi devono essere emessi o riconosciuti direttamente da una federazione del CONI (FSN) o da un ente di formazione sportiva riconosciuto dal Coni (EPS) . Ribadiamo, come purtroppo accade, che non è quindi sufficiente che i diplomi siano emessi  da associazioni e società sportive (ASD o SSD) che , seppur affiliate a questi enti, non abbiano con essi accordi di validità nazionale.  Sono diversi i fattori che sottolineano la validità dei diplomi IDA/ASI, questi a partire dalla presenza della duplice firma sull’attestato: quella del presidente IDA e quella del presidente ASI.

Altro punto importante che da un valore aggiunto è il rilascio del tesserino tecnico che identifichi le proprie qualifiche. Questo ne certifica sia il tesseramento per l’anno in corso (con relativa assicurazione professionale) e contemporaneamente il necessario corso periodo di aggiornamento. Nel caso di IDA sarà la associazione stessa a pagare il tesserino tecnico, che ha durata biennale, a tutti coloro che si affiliano come soci istruttori IDA (tesserino tecnico e affiliazione devono, dunque, andare di pari passo) . Come detto il apertura anche i diplomi rilasciati da IDA negli anni scorsi rimangono perfettamente validi, quello che il tecnico deve fare , oltre ad associarsi a IDA per l’anno in corso, è richiedere l’eventuale aggiornamento del suo diploma con la dicitura “danza Sportiva “ come previsto dalla normativa sulle discipline riconosciute CONI. Il nominativo entro massimo 10-15 giorni lavorativi apparirà on-line all’interno dell’Albo tecnico ASI/CONI oltre che nell’Albo Istruttori IDA. il tesserato riceverà una e-mail in automatico in cui si attesta l’avvenuto tesseramento. Ogni passaggio è fatto dunque nella massima trasparenza e chiarezza.  Anche il tesserino tecnico riporterà l’identificazione della qualifica di “Danza sportiva”, definizione che rientra l’elenco delle attività previste dal Coni e quindi eseguibili all’interno delle ASD. Come già detto, nei due anni di validità del tesserino tecnico, è necessario partecipare a corsi,convention o convegni IDA, perché – in base alla legge 4/2013 sulle professioni non organizzate – è previsto che i tecnici debbano effettuare aggiornamenti periodici. In caso di accertamento degli organi competenti, questi due punti – doppia firma e tesserino tecnico – risultano fondamentali ai fini della regolarità dei diplomi.  Da annotare, infine, che ASI ha aderito al protocollo SNaQ (Sistema Nazionale delle Qualifiche dei Tecnici Sportivi) e anche tale sistema prevede l’obbligo dell’aggiornamento periodico.  

Ogni diploma IDA è munito di un codice identificativo progressivo. Esiste dunque la massima certezza circa la validità dei diplomi IDA, ribadita dalle circolari ASI/CONI visibili sul sito IDA e richiedibili in segreteria.


Per ulteriori informazioni vi rimandiamo alla sezione del sito TESSERINO TECNICO E NORMATIVE >

 

 

 

L'estate di Ravenna è stata animata dall'annuale Scuola Estiva di danza Campus che, come consuetudine, si svolge nelle aule storiche del Centro Studi la Torre. Circa trecento partecipanti si sono alternati tra le lezioni di Modern con Kledi, Virgilio Pitzalis, Kristian Cellini e Roberta Fontana; Classico con Massimiliano Scardacchi e Loreta Alexandrescu; Contemporaneo con Carla Rizzu; Floorwork Release con Valentino Porcu e Alessio Barbarossa; Hip Hop con Jay Asolo e B Boy Salo

I partecipanti professionisti hanno potuto inoltre scegliere fra cinque appuntamenti formativi su Yoga per la danza con Rita Valbonesi; Composizione Coreografica con Kristian Cellini; Contact Improvisation al femminile con Carla Rizzu e Serena Fossanova; Ricerca di Movimento con Paola Ponti e Flessibilità muscolare e Mobilità articolare con Andrea Neyroz. 

Infine gli allievi più giovani hanno gremito le aule di modern con Matteo Addino e Classico con Scardacchi, mentre B Boy Salo e Andrea Neyroz, ex ballerini e performer di "Notre Dame de Paris" hanno proposto coreografie ispirate alle musiche del noto musical, nelle lezioni di Propedeutica al Breaking e Pre Acro, quest'ultima con Sara Tisselli. 

Tra gli articoli di questo numero alcuni consigli di Kledi per ideare un buon saggio e il ruolo della musica dal vivo nella lezione spiegato dal pianista Francesco Ragni e dal percussionista Marco Mariano che hanno accompagnato dal vivo le lezioni di classico e Contact Improvisation.

 

Vedi tutte le immagini dell'evento nella gallery >

 

© Expression Dance Magazine - Agosto 2018

 

Sabato 2 giugno 2018, durante Rimini Wellness, si è svolta la tavola rotonda giuridico fiscale organizzata da IDA / FIF / ASI. Sono intervenuti oltre al segretario nazionale ASI dott. Diego Maulu anche la dott.ssa commercialista Paola Bruni Zani e l’avvocato Biancamaria Stivanello. I temi affrontati sono di grande attualità e riguardano la validità dei diplomi, l’elenco delle discipline CONI e le nuove forme di associazioni sportive lucrative. Un momento centrale ed importante per capire l’evoluzione del mondo sportivo. Al fine di dare massima divulgazione e risonanza delle importanti tematiche trattate, IDA mette a disposizione gli atti della tavola rotonda:

 

CONSEGUENZE DELLE DELIBERE CONI PER ASSOCIAZIONI, SOCIETÀ SPORTIVE E ISTRUTTORI
Dott.ssa Commercialista Paola Bruni Zani

LE COLLABORAZIONI IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO ALLA LUCE DELLE NOVITÀ 2018
Avv. Biancamaria Stivanello

FISCOSPORT: LE NUOVE CO.CO.CO. SPORTIVE E IL REGIME DEI REDDITI DIVERSI
Avv. Biancamaria Stivanello

IMPORTANZA DELL’ASSICURAZIONE RC ANCHE PER IL PT CHE OPERA AL DI FUORI DELLA STRUTTURA ASD.
L’IMPORTANZA DELL’AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE. ISCRIZIONE AL CONI:
FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI O ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA?
Dott. Diego Maria Maulu

I professionisti intervenuti si sono resi disponibili a rispondere a brevi domande sintetiche, sulle tematiche trattate, che saranno da fare pervenire all'International Dance Association via mail a danza@idadance.com 

 

 

 

 

Segreteria didattica:

CENTRO STUDI LA TORRE Srl 

Organismo di formazione accreditato ai sensi della delibera di cui alla D.G.R. N. 461 / 2014.

Ente accreditato alla formazione Azienda Certificata ISO 9001-2008

 

CONTATTI

Indirizzo: 

Via Paolo Costa 2, 48121 Ravenna

Telefono: 

+ 39 0544 34124

Fax: 

+39 0544 34752

CONTENUTI GRATUITI

Scarica gratis contenuti sempre nuovi sul mondo della danza

Search